Kellogg’s Rice Krispies Recensione

KELLOGG’S RICE KRISPIES

Kellogg’s Rice Krispies sono dei chicchi di riso e zucchero, arricchiti da vitamine e minerali ideali per la prima colazione commercializzati dal 1927. Insieme ai Kellogg’s Corn Flakes, i Rice Krispies sono i cereali più antichi e conosciuti tra quelli commercializzati dalla popolare multinazionale americana.

Le mascotte per questa linea di cereali sono tre folletti denominati Snap, Crackle e Pop

CONFEZIONE

I cereali Kellogg’s Rice Krispies sono venduti confezionati in una scatola di cartone che racchiude al suo interno un sacchetto di plastica (HDPE 2) contenente il prodotto, riciclabili entrambi al 100%.

Nella scatola esterna troviamo nella parte superiore la data di scadenza, il peso, marca e nome e la definizione del prodotto ovvero chicchi di riso soffiato con aggiunta di vitamine e ferro.
Kellogg's Rice Krispies Scatola
Nella parte frontale troviamo la marca, il nome prodotto, la tabella nutrizionale per porzione (30g), l’indicazione di un concorso, la presenza di vitamine B e ferro.
In un lato troviamo i riferimenti ad un concorso a premi mentre nell’altro lato della confezione troviamo marca, la frase “produciamo cereali solo a marchio kellog’s“, la lista degli ingredenti, tabella nutrizionale, riferimenti al servizio consumatori con numero di telefono e al sito web, un simbolo che segnala come Coco Pops Barchette sia adatto ai vegetariani , alcune indicazioni sul materiale di imballaggio ed il loro possibile riciclo ed infine i dati relativi alla distribuzione e produzione ovvero distribuito da Kellog’s Italia S.p.a. , Via Torri Bianche,6 20871 Vimercate (MB) – prodotto in UE

Sul retro troviamo maggiori spiegazioni relative al concorso pubblicizzato frontalmente nella confezione.

Ogni confezione contine 375g di prodotto pari a circa 12 porzioni raccomandate (30g).

INGREDIENTI

Gli ingredienti di Kellogg’s Rice Krispies sono i seguenti:
Riso (99%)
Zucchero
Sale
Aroma di malto d’orzo
Vitamine (Niacina, B6, B2, B1, acido folico, D, B12)
Ferro

L’allergene presente è l’orzo. Vista la presenza di malto d’orzo e l’assenza della dicitura senza glutine i Kellogg’s Rice Krispies non sono raccomandati ai chi soffre di celiachia, ai quali consigliamo prodotti gluten free come i cereali di Molino Nicoli.

Kellogg's Rice Krispies Cereali

VALORI NUTRIZIONALI

I chicchi di siso soffiato Kellogg’s Rice Krispies apportano 384 Calorie per 100g di prodotto e 115kcal per porzione (30g).

I valori nutrizionali elencati in etichetta sono i seguenti:

100g Per porzione (30g)
Valore Energetico kcal 384 / kj 1628 kcal 115 / kj 488
Proteine 7 g 2,1 g
Carboidrati 85 g 26 g
di cui zuccheri 8 g 2,4 g
Grassi 1,5 g 0,5 g
di cui saturi 0,3 g 0,1 g
Sale 1,13 g 0,34 g
Fibre 1 g 0,3 g
Vitamina D 4,2 µg (83%) 1,3 µg (25%)
Vitamina B1 0,91 mg (83%) 0,28 mg (25%)
Vitamina B2 1,2 mg (83%) 0,35 mg (25%)
Niacina 13,3 mg (83%) 4,0 mg (25%)
Vitamina B6 1,2 mg (83%) 0,35 mg (25%)
Acido Folico 166 µg (83%) 50,0 µg (25%)
Vitamina B12 2,1 µg (83%) 0,63 µg (25%)
Ferro 8,0 mg (54%) 2,4 mg (17%)

Le percentuali riferite al contenuto in vitamine sono riferite ai Valori Nutritivi di Riferimento (VNR) conosciuti anche come Nutrient Reference Values (NRV) regolamentati a livello europeo.

VALUTAZIONE

PRO CONTRO
Basso contenuti di grassi Le vitamine ed i minerali presenti sono aggiunti e non sono quelli naturalmente presenti nel riso
Nessun colorante o conservante Presenza di un aroma
Il riso costituisce il 99% del prodotto

 

Kellogg's Rice Krispies
  • 7/10
    Il voto di Opinionando.it - 7/10
7/10

Giudizio Finale:

I Kellogg’s Rice Krispies sono tra i migliori prodotti Kellog’s per la colazione e molte considerazioni fatte per i Corn Flakes valgono anche per i chicchi di riso soffiato
La presenza degli grassi è minima e quella degli zuccheri contenuta (8% contro 20-30% di altri prodotti).
Le ombre di questo prodotto sono la poca trasparenza sul luogo di produzione e sulla provenienza della materia prima e la presenza di vitamine e minerali aggiunti successivamente.

Nel complesso promoviamo questi cereali confidando in un miglioramento nella trasparenza da parte dell’azienda e sperando in una produzione e coltivazione che punti al made in Italy.